Crescere dà anche emozioni. Crescere vuol dire anche responsabilizzarsi nel migliorarsi, raggiungere gli obiettivi che ci si è prefissati.

Non può essere un concetto passivo, ma va affrontato in maniera dinamica, strategica, gestendo eventuali sfide e cambiamenti che il tempo può porti davanti.

Qualche settimana fa ho provato su me stesso cosa voglia dire il concetto “crescita”.

L’ho provato facendo docenza a Roma presso il Master gestito da Il Sole 24 Ore. Era stato lì circa 20 anni fa a partecipare ad un Master come discente, per migliorarmi rispetto alle mie competenze che ora sono diventate l’ossatura della mia attività. Oggi, ad anni di distanza, mi ha fatto un certo effetto entrare come docente dentro a quelle aule. Ma sono entrato in punto di piedi, con grande rispetto, sicuro che quello che ottenuto, l’ho avuto attraverso una costanza, ad un miglioramento continuo, ad una crescita professionale partita oltre 20 anni…

Poi dopo qualche giorno leggere che il mio intervento all’interno del Master è stato “formidabile” mi ha dato la certezza che la strada intrapresa è davvero quella giusta.